Semantic Web for Begginers (not necessarily Dummies)

04 Nov 2013

Di solito funziona così: senti parlare del semantic web da qualcuno che ha l'aria di saperla lunga e ti dici "però, interessante, mi piacerebbe saperne di più". Innanzitutto, com'è normale, chiedi lumi a chi ha l'aria di saperla lunga, ma il più delle volte l'esito non è incoraggiante. Strani discorsi, paroloni pseudo-tecnici, esoterismi assortiti: in una parola, il mistero si infittisce. Allora vai a sgattare sul web, ma anche lì sono dolori, se non altro perché è difficile selezionare qualcosa di chiaro, semplice e soprattutto sensato nella gigantesca mole di piattaforme, blog, forum e pagine social disponibili. Chi sa sa e chi non sa tendenzialmente continua a non sapere. Scoraggiato? Giammai, anche perché a questo punto entra in gioco Flowerpower. Siccome ci siamo passati anche noi e non siamo alieni da sentimenti di empatia-simpatia per chi ha deciso di intraprendere questo bel viaggio, ti consigliamo un breve corso introduttivo online che noi abbiamo trovato di grande utilità. È un ottimo punto di partenza che serve a diradare la nebbia e piantare qualche paletto. Poi ti consiglieremo altre cose, ma per adesso va benissimo Cambridge Semantics.

Catalogo PagineBianche d'Autore

Catalogo PagineBianche d'Autore

Cliente: //Page:' }; //]]>

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti: proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'utilizzo dei cookie. 

Per ulteriori informazioni consulta l'informativa. Per saperne di piu'

Approvo