Mobile

Mobile

Karl Marx sosteneva che nel nostro mondo a sgambettare sono le cose, non gli uomini. La rivoluzione dei dispositivi mobili sembrerebbe dimostrare il contrario, giacché prima eravamo noi a rincorrere i telefoni e ora sono loro a rincorrere noi. Ma è meglio non farsi ingannare: ai cellulari è collegato un invisibile cavo elastico, come quello di certi ipocriti guinzagli con cui i padroni controllano gli slanci dei loro cani, che ci riporta sempre alla casella di partenza.